Magic Blues 2003

Il Magic Blues entra nei Grotti

Il successo di critica e pubblico e il particolare carattere della manifestazione inducono gli organizzatori a raddoppiare le serate del Magic Blues, con una formula nuova. Il martedì nei Grotti, di regola il gruppo previsto poi come “opener” la sera successiva. Sono così otto le serate offerte agli appassionati nelle piazze e altrettante nei Grotti. Della seconda edizione ricordiamo con piacere le esibizioni del trio dello statuario Eric Sardinas a Cevio, chitarrista slide dallo stile infuocato, con pubblico, soprattutto femminile, in visibilio. Per gli amanti del Blues di grande spessore il concerto in solitaria alla slide di John Mooney a Bignasco e la sorprendente esibizione di Anders Osborne nel primo concerto pensato per Bosco Gurin. Anche Roy Roberts, dall’alto della sua classe, ha saputo trasformare la piazzetta di Prato Sornico in una bolgia di Blues, preceduto dall’esibizione di Angelo Leadbelly Rossi, uno dei più validi bluesman della vicina penisola. Da non dimenticare la serata conclusiva, tutta italiana, con la prima apparizione dei Mandolin’ Brothers e della band dell’ottimo chitarrista Rudy Rotta e “last but not least” il set acustico dei Blue Steam, quali apripista per il gruppo dell’esuberante Sandra Hall a Maggia. Il successo di questa seconda edizione, anche nelle piazzette più discoste, convince Lafranchi e Anrig l’anno successivo a raddoppiare le serate sulle piazze di Avegno e Cevio, portandole di fatto a nove sull’arco di un mese e mezzo.

Programma

Rassegna stampa

28.04.2003

La Regione Ticino

14.06.2003

Corriere del Ticino Extra

16.06.2003

Corriere del Ticino

30.06.2003

Corriere del Ticino

17.07.2003

La Regione Ticino

04.08.2003

Corriere del Ticino

16.08.2003

La Regione Ticino

16.08.2003

La Regione Ticino

Poster artistico