22.06.2005, Bignasco

Bonus Track, Louisiana Red

Louisiana Red accolto con calore a Bignasco

“Io vivo il blues”, così dice Louisiana Red ed è anche la sensazione che si prova ad un suo concerto. È successo anche mercoledì sera a Bignasco, per il Vallemaggia Magic Blues. Complice la bella e calda serata, sono stati in molti a raggiungere la piazza, per riascoltare – si era già esibito a Lodano nel 2002 - questo grande musicista, accompagnato dalla Cekout Blues Band di Andrea “Cek” Franceschetti. Nessuno è rimasto deluso: attraverso la chitarra e il canto Louisiana Red esprime con forza e creatività tutte le emozioni che gli sgorgano dall’anima: tristezza, rabbia, dolore, gioia, e racconta la sua tormentata vita. Blues tradizionale dunque. Hanno aperto con successo la serata i Bonus Tack, che si sono esibiti anche martedì sera al Grotto Mai Morire di Avegno. Questa giovane band italiana - composta da Riccardo Massini (chitarra e voce), Tommaso Testa (basso), Italo Graziana (batteria) - segue le orme dell’irlandese Rory Gallagher e del british blues. È iniziato dunque nei migliore dei modi il Vallemaggia Magic Blues.

Bonus Track

Omaggio al mitico Rory Gallagher

I BONUS TRACK nati nell’aprile del 2001, propongono un lungo viaggio blues e rock blues, proponendo BRANI PROPRI. Dal Texas al delta del Mississipi, da Chicago fino alle coste frastagliate dell’Irlanda, il repertorio include anche brani rivisitati di Freddy King, Sonny Boy Willamson, Stevie Ray Vaughan, Otis Rush, Buddy Guy, Fulton Allen e tanti altri fino al mitico Rory Gallagher, di cui I BONUS TRACK sono grandi ammiratori. Il repertorio é variabile in base alle situazioni esterne al blues, dai Beatles ai Rolling Stones, Dire Straits, comprendendo anche atmosfere acustiche con musiche di Jorma Kaukonen e Leo Kottke, etc… Il gruppo ha avuto il piacere di aprire concerti agli Status Quo, a Scott Henderson, alla Treves Blues Band e di essere stato recensito nella rivista musicale Jam dallo stesso Fabio Treves. Nell’aprile 2003 si giudicano con brani propri, il primo posto al concorso “Obiettivo Blues in” tenuto allo Storeville di Arezzo. La vittoria permette di esibirsi al “Pistoia Blues Festival 2003” aprendo il concerto di Nick Beccatini ed I grandi Jethro Tull. Esperienza unica che inoltre ha permesso ai BONUS TRACK di conoscere artisti del calibro di Robert Plant, Bill Wyman, Mick Taylor, Ten Years After, Jonny Winter e tanti altri. Nella compilation del Festival, in uscita a fine gennaio 2004, distribuito in tutto in territorio nazionale e non solo, é presente il brano del gruppo “Don’t Dog Me” ( seconda traccia). Nel febbraio del 2004 sono stati ospiti in radio nella trasmissione di Fabio Treves su Rock FM, dove hanno suonato in diretta due brani acustici e presentando in brano Don’t Dog Me.