28.06.2006, Moghegno

Foredecapu, Sydney Ellis & The Midnight Preachers

La splendida Sydney Ellis al Magic Blues!

Inizio alla grande per questa quinta edizione di Vallemaggia Magic Blues. E’ ormai tradizione del Festival inserire in cartellone almeno due concerti di vocalists al femminile. Questa volta le scelte di Hannes Anrig sono cadute sulla splendida Sydney Ellis e sulla carismatica Toni Lynn Washington. Il numeroso pubblico presente al primo concerto di Moghegno ha potuto ammirare la calda e perfetta voce da contralto di Sydney Ellis e la grande professionalità dei Midnight Preachers, accompagnatori raffinati della cantante di Cleveland. Su tutti i due tastieristi, autori di pregevoli e mai invadenti assolo. Nelle oltre due ore di concerto Ellis ha offerto un set molto variato, spaziando con elegante “nonchalance” dal blues canonico al gospel, venato di soul, ad accenti di chiara matrice jazz, mescolando sue composizioni originali con interpretazioni molto personali di pietre miliari quali “Spoonful” di Willy Dixon, “Let it roll” di Jimmy Reed e “Stormy Monday blues” per citarne alcuni. Se vogliamo trovare dei paragoni potremmo far riferimento a Bessie Smith per il versante blues e a Dinah Washington per quello jazz. E’ facile profezia affermare che questo concerto verrà consegnato agli archivi come uno dei migliori di questa edizione. Apertura pirotecnica grazie al gruppo salentino Foredecapu, autore di un set di chiara matrice Rock’n’Roll, con evidenti rimandi a Eddie Cochran. Da notare la possente voce del leader Jessie Maturo, vicina alle tonalità del grande Elvis e la bravura del chitarrista solista Salvatore Cafiero.

Foredecapu

La Foredecapu Blues Band nasce a Tricase (Lecce) nel gennaio 2002 dall' incontro di cinque ragazzi con gli stessi gusti musicali: il Blues elettrico. Cominciano a provare le cover classiche degli artisti più rappresentativi, quali BB King, Eric Clapton, John Lee Hooker, Muddy Waters, Jimi Hendrix e altri. Il feeling cresce ogni giorno e il calore della loro musica diventa sempre più vicino all'American style. Si impegnano a rimanere quanto più vicini al sound dell' epoca alla quale si ispirano, i mitici anni '70, grazie anche all' utilizzo di strumenti originali dell’epoca. Selezionati per il prestigioso "Vicenza Blues Festival" vincono e sono l'unico gruppo selezionato in tutto il centro-sud d'Italia. Arrivano in finale e vincono con grande autorità il concorso "All The Colors Of Blues", indetto dalla Godzilla Records di Roma. Il giorno successivo la band apre il concerto della cantante Blues-Jazz americana Kay Foster Jackson, riscuotendo enorme successo tra il competente pubblico di Sartiano (Siena). Durante l'estate del 2003 la Band partecipa al "Trend & Blues Festival" nella città di Ruffano (Lecce), dove suona al fianco di Roberto Ciotti, Norman Beaker, Herbie Goins e tanti altri.

Sydney Ellis & The Midnight Preachers

Questa donna non ha solo una voce eccezionale - ma anche l’esperienza della vita della quale gli altri sanno soltanto cantare...

Sydney Ellis ha essenzialmente intrapreso lo stesso cammino come tante altre cantanti. Cresciuta a Cleveland (Ohio), ben presto ha potuto godersi il successo che seguì con grande rapidità. Sydney Ellis – è quasi incredibile- è nel frattempo diventata mamma per cinque volte e ha anche quattro nipoti. Aveva interrotto la sua carriera per 25 anni. Ma da un po’ di anni è tornata con la sua Band – e come! …“La Ellis ruggisce come un leone, lei geme, lei sospira, poi bisbiglia e brama pure”… ha scritto la stampa una volta. Nel repertorio della Ellis troviamo tra l'altro oltre 40 canzoni classiche di diversi musicisti e compositori ben conosciuti. Le grandi voci che la hanno ispirata sono quelle di: Dianah Washington, Nina Simone, Elmore James, Louis Armstrong, Nat King Cole e Bessie Smith. La sua voce ha soprattutto quel timbro caratteristico e inconfondibile del Blues e Soul che nelle sue composizioni, influenzate dall’origine afroamericana mantengono comunque il loro carattere unico. Lei è una dei pochi musicisti che é da anni in tournee con la stessa Band – e il tutto suona di conseguenza. Sydney Ellis è capace di svegliare nel pubblico emozioni e di generare in loro un formicolare con il suo canto. Questa donna non ha solo una voce eccezionale – ma anche l’esperienza della vita della quale gli altri sanno soltanto cantare! E’ sicuramente per quello che trova ad ogni concerto in una maniera facile e con intraprendenza un contatto fuori dal comune con il pubblico.

Website