09.07.2008, Bignasco

Little Paul Venturi & Angelo "Leadbelly" Rossi

Il blues acustico e “sofferto” di Angelo “Leadbelly” Rossi

Seconda settimana di musica in Vallemaggia con tre concerti molto differenti tra loro, proprio a dimostrazione che anche il blues ha molte sfaccettature. Inizio con il blues acustico e “sofferto” di Angelo “Leadbelly” Rossi, un gradito ritorno al Magic Blues. In questa occasione era accompagnato da un eccellente chitarrista, il giovane Little Paul Venturi, convertitosi solo di recente dalla musica classica a quella del diavolo. Chi conosce Angelo Rossi sa che per quanto riguarda il blues delle radici è il più autorevole rappresentante della vicina penisola. Il concerto al Ristorante Turisti di Bignasco (tutto esaurito) lo ha confermato appieno. Praticamente infinito il patrimonio di brani che il nostro ha in repertorio, dal blues tradizionale (brani di Son House e Leadbelly tra gli altri) a composizioni proprie, tratte dallo splendido cd “I don’t want to take nothing with me when I’m gone”, pubblicato nel 2006. A seconda dell’umore e dell’atmosfera della serata egli sa proporre i brani giusti per coinvolgere emotivamente il pubblico, che ormai anche alle nostre latitudini lo conosce e lo apprezza, accorrendo ad ogni suo concerto.

Little Paul Venturi & Angelo "Leadbelly" Rossi

E’ una grande responsabilità per un musicista portare il soprannome che fa riferimento ad un bluesman del passato. La difficoltà sta proprio nell’essere all’altezza di cotanto nome, “Leadbelly”Assieme a Paolo Venturi sono due gli eredi di questo patrimonio musicale. Lo sanno bene quelli che li hanno visti dal vivo nei maggiori blues festival, ai quali sono stati invitati l’anno scorso.

Website