23.07.2008, Maggia

Dorica, R.J. Mischo Band

Black music targata anni ’50 e ’60

Due splendide serate estive hanno fatto da corollario, sulla piazzetta di Maggia, a due grandi serate di Blues, essenzialmente targato anni ’50/’60. Molto coinvolto il buon numero di spettatori presenti. Ormai sulla scena da più di venti anni, il fenomenale e simpatico R.J. Mischo, persona molto schiva nel backstage, sa trasformarsi in istrionico “entertainer” non appena calca il palco. Il concerto di Maggia non ha fatto altro che confermare quanto si diceva di questo cantante-armonicista, dalla voce potente e swingante. Innamorato del Blues stile anni ’50, lo ha riproposto anche in Vallemaggia in tutta la sua grandezza. Durante il suo lungo set ha spaziato dal puro Rock’n’Roll, con non celati ammiccamenti a Chuck Berry, proprio al sound tipico dei grandi di quell’epoca. Ben marcata l’influenza dei vari Howlin’ Wolf, Muddy Waters e Sonny Boy Williamson. Molto interessanti i piccoli siparietti, quasi degli incredibili assolo di armonica, con la band ad accompagnarlo in sottofondo. R.J. Mischio è certo un fenomeno dell’armonica a bocca, ma non ha mai ecceduto in virtuosismi fine a sé stessi. Il suo fraseggio è comunque stupefacente e a giusta ragione c’è chi lo considera il migliore attualmente in circolazione! Valida la band che lo ha accompagnato, con Donnie Romano (già ammirato con Sonny Rhodes) a ritagliarsi il meritato spazio per i suoi splendidi assolo di chitarra. A precedere, un gruppo di casa nostra, i Dorica, che ha presentato un concerto essenzialmente funky, con influenze Soul e Rhythm’n’Blues, raccogliendo ampi consensi dalla piazza. Due infatti i bis richiesti.

Dorica

Il loro nome deriva da un tipo di scala musicale frequentemente utilizzata negli assoli strumentali, soprattutto in ambito “black”. E già da questo si può capire l’indirizzo artistico di questo sestetto che spazia con disinvoltura dal blues al rock al funk, forte di un organico composto da musicisti di comprovata esperienza in vari ambiti musicali. Una band di recente formazione ma dal già interessante curriculum.

Website

R.J. Mischo Band

La carriera di R.J. Mischo, armonicista e cantante, è iniziata più di vent’anni fa a Minneapolis. Lì inizia a lavorare con le grandi leggende del blues locale come Muddy Waters, Mojo Budford, che diventa il suo mentore, Sonny Rogers, Percy Strothers e Milwaukee Slim. Grande cantante della voce potente e swingante R.J. ha il raro dono dell’immediatezza, si coglie subito la sua statura artistica e il suo fraseggio all’armonica è certamente grande. R.J. è senza dubbio uno dei più quotati maestri contemporanei: canta e suona lo strumento con forza e grande passione e con un personalissimo stile, che lo hanno fatto riconoscere dal grande pubblico e dalla critica specializzata come uno dei numeri uno della scena contemporanea. Ultimo CD: “He Came To Play”, 2006.

Website