30.07.2008, Avegno

Blue Steel, E.C. Scott

E.C. Scott genuina verve, da vera “entertainer”

Stavolta Giove Pluvio non ha resistito e si è divertito da par suo, facendo uno scherzetto al Magic Blues. Non è comunque molto fantasioso il dio della pioggia. Ha scelto nuovamente la piazzetta di Avegno, dove già nelle due scorse edizioni si fece sentire. Due anni or sono al termine del grande concerto di Roy Baker Brooks e l’anno scorso (in modo massiccio) prima e dopo la performance dei bravissimi Nine Below Zero. Quest’anno ha scelto nuovamente la forma veniale, iniziando a “bagnare” gli accaldati spettatori (piazzetta quasi colma) a pochi brani dal termine del concerto dell’esuberante e brava E.C. Scott. Inserita all’ultimo momento in cartellone, al posto di Pat Wilder, la calda e suadente voce della cantante di Oakland (California) va ad aggiungersi alle altre grandi vocalist di colore presenti nelle varie edizioni del passato. Penso a Marva Wright, a Louisiana Mojo Queen, tanto per fare due nomi. Il concerto di Avegno è risultato godibile, grazie alla genuina verve, da vera “entertainer”, della Scott e alla buona caratura del gruppo che la accompagnava. Essenzialmente votata al soul e al rhythm’n’blues, con alle spalle un’esperienza di cantante jazz, ha proposto quasi esclusivamente brani originali, scegliendo con cura le poche cover da sciorinare durante lo show. Se per “Stand by me” di Ben King non si può certo parlare di sorpresa (bella la sua versione in ogni caso), ha stupito non pochi l’altro brano proposto, “Sledgehammer”di Peter Gabriel (interessante, ma l’originale è un’altra cosa!). Finale pirotecnico con la Scott (è la moda di quest’anno pare) a scendere, microfono in mano, tra il pubblico, che malgrado la fastidiosa pioggerella, non voleva sentire ragioni, reclamando un lungo bis, generosamente concesso. In apertura i Blue Steel di Monza, con un repertorio di cover molto note, diverse ispirate ai Blues Brothers e ai mostri sacri del blues.

Blue Steel

La Band nasce nel gennaio 2001 nella zona di Monza. I componenti di oggi vengono da diverse esperienze musicali pluriennali. I Blue Steel hanno all'attivo 3 CD autoprodotti ed una marea di concerti nei migliori locali delle provincie di Milano, Bergamo, Verbania e Pavia. La Band ha vinto il concorso per Band Emergenti “Super Band 2001“ suonando Blues & Rhythm’n’Blues à la Clapton, Blues Brothers e Commitments.

E.C. Scott

E.C. Scott è una cantante moderno blues, sensibilizzata dalle influenze classiche e gospel. Nata ad Oakland, California, Scott crebbe ascoltando cantanti evangelici come Shirley Cesare ed Inez Andrews; comincia ad ignorare le restrizioni di sua madre nell’ascoltare musica secolare, ma comincia ad ascoltare del buon soul dalla radio di sua sorella. Cominciò cantando a 16 anni nelle discoteche, ma il suo matrimonio bloccò la sua carriera. Quando i suoi due bambini diventarono abbastanza grandi, Scott decise di riprendere la sua carriera di cantante con la benedizione della sua famiglia. La sua band si chiamò “Smoke” e si esibì nei club di San Francisco, diventando la band locale del Club Slim per un anno e producendo i singoli "Just Dance" e "Let's Make It Real" nel 1991. Scott creò molti fans che la seguirono in diversi festival blues in USA. Il suo primo Album si chiamò “Come Get Your Love”.

Website