09.07.2010, Brontallo

Mike Sponza, B.B. & the Blues Shacks

B.B. and the Blues Shacks, concerto dal gusto retro a Brontallo

Visto il gran caldo di questi giorni benvenuta la terza serata a Brontallo, divenuta ormai una piazza tradizionale del Magic Blues. Nella caratteristica località della Val Lavizzara hanno sempre suonato gruppi che privilegiano il lato spettacolare e di puro intrattenimento. Basti pensare a Carvin Jones e a Matthew Lee che seppero infiammare la piazzetta negli ultimi due anni. E' successo anche stavolta con il gruppo tedesco dei fratelli Arlt, B.B. and the Blues Shacks. Concerto dal gusto rétro con una carrellata sui vari generi del blues, con accento particolare posto sugli anni '50 e '60, molto coinvolgente con qualche incursione nel melodico. Pubblico festante ma per il vero appassionato l'anima del blues l'ha fatta vivere il gruppo del bravissimo Mike Sponza, chitarrista versatile dal sound cristallino e fluido, vera gradita sorpresa della serata di Brontallo. L'alfiere del Kakanic Blues (inteso nell'accezione di Robert Musil come blues dei paesi del Centro Europa) ha offerto un set molto personale sia per la scelta della scaletta, brani originali e non le solite cover classiche, bensì set arricchito da chicche di artisti noti, ma attivi ancora oggi, come Robert Cray. Splendide le varie reinterpretazioni, da pelle d'oca quella in chiave blues del brano "It don't come easy" di George Harrison. Blues contemporaneo di gran spessore insomma. Assolutamente da non dimenticare e da rivivere per chi a Brontallo è arrivato solo per il secondo concerto.

B.B. & the Blues Shacks

Suonano da anni nella Super League internazionale

I fans dei cinque musicisti sanno già che ogni esibizione di B.B. e dei Blues Shacks è una grande festa. Quest’anno il gruppo intende fare ancora meglio. Con il tour europeo per il 20. anniversario intende giustificare appieno il premio ricevuto dalla critica musicale tedesca e i vasti echi avuti su stampa, radio e televisione. Anche il loro tour negli States è stato un successo. Con alle spalle 10 cd, un dvd, 2500 concerti e un millione di chilometri nessuna meraviglia che il gruppo suoni nella Super League internazionale.

Website

Mike Sponza

Mike Sponza, lontano da tutti i clichées e concentrato sulla sua personale interpretazione del blues, ha elaborato uno stile musicale tutto suo, che si basa da un lato su composizioni originali e dall’altro su arrangiamenti nuovi di classici del blues e del soul. Vale la pena di assistere ad un suo dei suoi show, già apprezzati dal pubblico e lodati dalla critica a livello internazionale.

Website