27.07.2016, Bignasco

Oracle King, Walter Trout

Oracle King 2016

„Abbiamo la consapevolezza d’avere molto da dire per quanto riguarda la musica del diavolo…”

Gli Oracle King esistono ormai dal lontano 1989 (prima con il nome Oracle and the Miracle) e provengono dalla Bassa Reggiana, terra di contadini con diverse affinità, anche climatiche con la zona del delta del Mississippi. Nel proprio palmares vantano un tour in Texas e la partecipazione nel 1998 al Festival Blues di Chicago. Il gruppo ha sposato appieno la vita del bluesman adattandola al brio tipicamente italiano, con tutti i pregi e i vizi connessi. Dunque tra grandi mangiate e ancora più grandi bevute, tra belle donne, invidie e amori, lavoro duro nei campi e feste nelle osterie con gli amici riecheggia sempre la musica del diavolo nella sua accezione più "nostrana", scevra da tecnicismi sofisticati.Tutto questo lo potremo "rivivere" al Magic Blues durante il concerto di questa "anomala" Blues Band padana. C'è da divertirsi e da stupirsi, parola di chi li ha già sentiti e si è sempre divertito un sacco. Un'apertura ideale per il grande ritorno di Walter Trout.

Website

Walter Trout

Eccomi di ritorno

Avrebbe dovuto esibirsi al Valemaggia Magic Blues nel 2014 Walter Trout, ma gravissimi problemi di salute lo hanno costretto ad un momentaneo ritiro dalle scene. Superato il momento critico, grazie ad un riuscito trapianto di fegato, torna ora più smanioso che mai di inondare di note con la sua stratosferica chitarra la piazza di Bignasco, lui che considera la nostra regione il Paradiso in terra. Negli anni passati egli è assurto a vera propria icona del Blues, dopo aver militato in gruppi come i Bluesbreakers di John Mayall (dal 1984 al 1989) e i Canned Heat (dal 1980 al 1984) ed aver suonato con John Lee Hooker dal 1978 al 1980. E' considerato senza ombra di dubbio uno dei chitarristi più dotato in circolazione e il suo nome viene fatto accanto a mostri sacri quali Eric Clapton e Jimi Hendrix. Dal 1990 è costantemente in tour con una band propria (di regola più di 200 concerti all'anno) e. cosa non scontata per un musicista Blues ha piazzato il suo "Live Trout" uscito nel 2000 al 15° posto della classifica di vendita di Billboard. La sua musica è una sintesi di Blues e Rock con larghissimo spazio ai suoi torrenziali assolo di chitarra, sempre accompagnati da una granitica e scafata sezione ritmica. A Bignasco è atteso il pubblico delle grandi occasioni, come lo fu a Maggia e ad Avegno diversi anni or sono!

Website