26.07.2019, Cevio

Those Furious Flames, Andrea Bignasca, Ian Paice (Deep Purple)

Those Furious Flame

Passione e pure forza rock a Cevio

I Those Furious Flames sono una rock band ticinese, nata nel 2003 con all’attivo quattro album, a partire dal 2004 (“She’s great”). Vincitori del Palco dei Giovani nel 2007, la loro terza fatica (“Trip to deafness”), subito acclamata dalla critica specializzata, ha permesso al quartetto tournee in tutta Europa (Russia e Gran Bretagna compresi) e negli States (in California). Tra gli altri i Those Furious Flames hanno calcato palchi prestigiosi quali il Whisky à Gogo, l’02 Academy a Londra, con gruppi importanti quali Misfits, Turbonegro, Faith no More, Papa Roach e molti altri. Molto trascinanti i loro live acts, per passione e forza, a Cevio, per la loro prima esibizione al Valemaggia Magic Blues, presenteranno brani tratti dal quarto album del 2014 “Oniricon” e brani del nuovo album. I Those Furious Flames sono infatti pronti a dare alla luce il loro quinto album HeartH, co-prodotto dall’etichetta culto dell’heavy-psych, Vincebus Eruptum e che uscirà a cavallo del prossimo estate.

Website

Andrea Bignasca

Il carismatico musicista di casa nostra torna con la sua band e un nuovo album

Ticino terra d'artisti: lo è da sempre quando si parla di musica. Nell'ultimo decennio vale anche per il Rock e il Blues. Andrea Bignasca, dopo aver vinto “Palco ai giovani” ha realizzato due convincenti album (“Gone” e “Murder”) ed ha raggiunto la piena maturità. Ha iniziato la sua attività già nel 2005 con il trio rock Vermillion Rouge, proseguendo poi quale “One man band”, ciò che gli ha permesso di raccogliere ampi consensi e fare una buona gavetta e di dominare il palco con la sua presenza carismatica. Si presenta ora al Vallemaggia Magic Blues con la Band, mantenendo il suo stile di riffs ritmici "aggressivi e percussivi", tappeto sonoro ideale per la sua possente voce, molto particolare, di grande presa sul pubblico. Influenzato tra gli altri da Bruce Springsteen, è l’autore di tutti i brani dei due album. Alla sua seconda apparizione al Vallemaggia Magic Blues per Andrea Bignasca possiamo scommettere nella ripetizione del gran successo avuto a Bignasco.

Website

Ian Paice (Deep Purple) & Forever Deep

Il funambolico batterista dei Deep Purple Ian Paice si presenta al Vallemaggia Magic Blues con la Band veronese Forever Deep e assieme faranno riecheggiare in valle il potente sound del gruppo britannico già di Jon Lord e Ritchie Blackmore, con particolare attenzione al mitico “Made in Japan”. Quindi spazio a brani storici quali lo splendida “Child in time”, l’hit “Black night”, il monolitico “Smoke on the water”, l’energico “Burn” e molti altri, tutti eseguiti con particolare cura nel riprodurre le sonorità “vintage”. Rimasto l’unico membro originale in formazione, a molti pare almeno curioso il fatto che Ian Paice suoni proprio con una tribute band dei Purple, ma egli è solito rispondere: “Se devo suonare con un gruppo, di cui non conosco le canzoni, devo impiegare molto tempo per impararne i brani, allora tanto meglio suonare in una band, di cui conosco la musica a memoria. Inoltre questi ragazzi sono dannatamente bravi ed è uno spasso suonare con loro, sono sicuramente la miglior tribute band italiana dei Deep Purple". I Forever Deep hanno all’attivo anche un album di brani originali, con collaborazioni, oltre che di Ian Paice, di Don Airey (Deep Purple) e Tolo Marton, un amico del Magic Blues.