Saluti


Una piccola grande magia

Il saluto del Consigliere di Stato Manuele Bertoli

La musica, come poche altre forme d’arte, è in grado di unire le persone. In pochi secondi può sincronizzare movimenti e battiti cardiaci di centinaia di sconosciuti, farli cantare, applaudire, ballare e vibrare assieme. Il potere di stimolare un’evasione di massa dal torpore e dai piccoli problemi quotidiani con dei suoni pare quasi frutto di una magia, magia che si sprigiona con forza ancor più dirompente in luoghi onirici, evocativi, capaci di cullare la nostra immaginazione e farci volare sulle ali della musica. Brontallo, Moghegno, Cevio, Avegno e Maggia saranno quest’anno il teatro della magia musicale del Vallemaggia Magic Blues, un piccolo grande festival che il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) del Canton Ticino sostiene ininterrottamente e con convinzione da ormai molti anni. Dopo l’annullamento forzato dell’ultima edizione e un anno difficile per tutti e tutte noi, da parte mia il sincero augurio di passare delle serate cariche d’energia e di emozioni, contribuendo anche voi a creare e assaporare assieme agli altri, sempre rispettando le regole che abbiamo ben imparato a conoscere, le piccole grandi gocce di magia che questo bel festival e le sue tante piccole e grandi stelle sanno regalare.

Manuele Bertoli
Consigliere di Stato
Direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport


Il saluto dei Granconsiglieri della Vallemaggia

Care e cari appassionati del Vallemaggia Magic Blues, se il programma cartaceo del festival vedrà la luce ci sono buone probabilità di avere il peggio alle nostre spalle. Avremo l’opportunità di rivivere  il nostro piccolo ma grande festival open-air  che accoglie sui palchi delle più belle e suggestive piazze di casa nostra interpreti nazionali ed internazionali della musica blues. Anche per i musicisti che si esibiranno nelle suggestive scenografie che rappresentano i nostri villaggi sarà una nuova prima volta. Ci ritroveremo, cambiati forse, ma con la consapevolezza che l’essenziale sia la vicinanza dei cuori. Un pensiero speciale va a chi, fra abitanti, appassionati del nostro festival e muscisti, ha vissuto dolore, sofferenza e separazione, a tutte le donne e gli uomini al fronte, impegnati nelle cure, a chi è in difficoltà. Sappiamo che la cultura ha pagato un prezzo altissimo durante la pendemia. I musicisti più tecnologici hanno cercato di consolare i propri fan con concerti online dai propri salotti, ma per tutti è stato un periodo di pausa forzata che lascerà il segno. Forse, grazie al ritmo cadenzato del Blues, questa ripartenza avrà il sapore di una rinascita, la forza della vita che riaffiora, la vitalità della musica che si diffonde come una brezza. Bentornato Vallemaggia magic Blues, 

Samantha Bourgoin, Fiorenzo Dadò e Aron Piezzi
I Granconsiglieri della Vallemaggia


19ma edizione – “Absolutely magic”

Il saluto di Aldo Merlini, Presidente dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli

È sempre un grandissimo piacere poter ritornare al Vallemaggia Magic Blues. Alla manifestazione ci lega infatti il ricordo di momenti musicali esaltanti e di piacevoli serate estive in compagnia di vecchi e nuovi amici. Sarà quindi ancora più bello quest’anno ritrovarci nelle incantevoli piazzette che accolgono i concerti dopo lo stop forzato dello scorso anno. È doveroso qui rivolgere un sentito ringraziamento a tutto lo staff del Magic Blues per la passione, la competenza e il lavoro fin qui svolto. Non a caso, la rassegna si è imposta all’attenzione degli appassionati di blues e rock ben oltre i confini regionali. E non a caso è diventata uno degli eventi open-air più attesi della nostra destinazione, frequentato con piacere dalla nostra gente e dai turisti. La Vallemaggia, del resto, è un fiore all’occhiello del nostro territorio, un angolo di terra ricco di bellezze paesaggistiche e di scenari maestosi in cui una natura selvaggia convive con la storia di una presenza umana mai banale. L’intuizione di organizzare concerti blues in un contesto simile è stata davvero una grande intuizione. I valmaggesi, lo sappiamo, sono persone intelligenti e tenaci e siamo quindi sicuri che questo piccolo gioiello di festival continuerà nel tempo a distribuire con la consueta generosità buona musica e la più genuina convivialità. In attesa di festeggiare l’anno prossimo la ventesima edizione diciamo allora: lunga vita al Magic Blues!

Aldo Merlini
Presidente dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli


Maggia e Magia

Il saluto di Mario Timbal, Direttore RSI

Lo Smallest Big Blues Festival of Switzerland, come affettuosamente viene chiamato, sta subendo la situazione in cui ci troviamo da oltre un anno. Anche i suoi coraggiosi organizzatori vivono nell’incertezza, sospesi tra il desiderio di offrire altre serate memorabili nelle suggestive, storiche piazze valmaggesi e i condizionamenti legati alla situazione economica, alla disponibilità degli sponsor, al distanziamento e alla sicurezza, all’incerta risposta del pubblico. Mentre scrivo, mancano ancora informazioni sul programma: da ex… addetto ai lavori conosco perfettamente il problema e vi sono particolarmente sensibile viste le mie origini valmaggesi. Gli artisti internazionali e i loro manager, pur desiderosi di raggiungere la Svizzera italiana (o di tornarci), non sono in grado di confermare la loro presenza se non riescono ad inanellare una serie di serate che coprano almeno le spese della trasferta. Il settore della produzione culturale e musicale continua ad essere tra i più toccati dalla pandemia: anche la RSI ha subito il contraccolpo, dovendo rinunciare a molti appuntamenti importanti. Anche noi abbiamo fatto il possibile, nei mesi scorsi, per continuare a garantire alcuni showcase senza pubblico, diffondendoli sui nostri canali, anche online. Lo abbiamo fatto per il pubblico, che di questi momenti ha bisogno come ossigeno per provare a distrarsi, ma soprattutto per sostenere artiste e artisti della nostra regione in un momento così difficile. Anche per questo – per chi suona e per chi ascolta - mi auguro che la Magia del Blues possa tornare a riecheggiare tra Cevio, Avegno, Brontallo, Maggia e Moghegno, dove è ancora più facile apprezzarla restandone incantati. Da nuovo Direttore della RSI, spero di riuscire a ritagliarmi almeno una serata per avvicinarmi maggiormente a un genere musicale – nelle sue diverse declinazioni – che ha accompagnato battaglie civili essenziali, di cui è stato cartina di tornasole e colonna sonora. La RSI sarà presente e sosterrà il Festival con la propria copertura giornalistica e tecnica affinché la Magia del Blues diventi sempre più contagiosa e possa riflettersi ben oltre le petrose e cristalline acque della Maggia.

Mario Timbal
Direttore RSI


Pensieri sotto il segno della pandemia

Il saluto degli organizzatori Raffaele e Fabio

Gli ultimi 12 mesi rimarranno ricordi indelebili per molto tempo. E’ stato un anno pieno di sfide senza precedenti per ognuno di noi. Abbiamo visto le nostre certezze crollare e siamo stati chiamati a un grande senso di responsabilità e pazienza. Abbiamo imparato ad apprezzare di nuovo molte cose che davamo per scontate e alle quali non prestavamo più la dovuta importanza come per esempio salute o libertà di poter muoversi senza impedimenti. Forse abbiamo capito il valore di una serata in piazza con gli amici per un bel concerto o la forza di un semplice abbraccio sincero. Per la prima volta dal 2002 l’estate valmaggese non è stata scandita dalle note del Vallemaggia Magic Blues. Vogliamo in ogni caso ringraziare di cuore tutti i soci che hanno versato la tassa sociale 2020 e tutti quanti ci hanno sostenuto nel crowdfunding “Eroi locali” perché ci hanno permesso di coprire le spese legate all’annullamento dell’edizione 2020. Grazie! E’ difficile pensare che sia già passato un anno da quando è scoppiato il primo caso di Covid-19 nel nostro paese cambiando la nostra vita; il 2021 per il momento sembra essere un altro anno che ci mette a dura prova. Infatti, mentre stiamo scrivendo questo saluto a tutti voi, cari amici del Vallemaggia Magic Blues, non sappiamo ancora se e come la 19° edizione potrà svolgersi quest’estate. In questa particolare situazione un pensiero speciale va a tutte le persone, abitanti, appassionati del nostro festival e musicisti che hanno vissuto o stanno vivendo momenti difficili, e a tutti coloro che sono in prima linea impegnati nelle cure di chi è in difficoltà. Da diverse settimane la macchina organizzativa del festival si è rimessa in moto e i preparativi per la 19a edizione continuano a pieno ritmo. Senza avvisi contrari l'edizione 2021, sotto lo slogan "Absolutely magic", si svolgerà dal 9 luglio al 5 agosto 2021. L’incertezza attuale legata al perdurare della situazione pandemica e la mancanza, da parte delle autorità, di direttive chiare e definitive in ambito dei grandi eventi ci hanno spinto a posticipare l'annuncio del programma 2021 alla fine del mese di aprile. Rimaniamo fiduciosi e ci auguriamo un veloce ritorno alla normalità. Se state leggendo questo programma vuol dire che la situazione è decisamente migliorata e il Vallemaggia Magic Blues è tornato sulle belle e suggestive piazze della Vallemaggia. Vi abbracciamo quindi tutti dandovi un caloroso benvenuto alla 19° edizione.

Raffaele Dadò, presidente
Fabio Lafranchi, promotore
& Producing Team

Sponsor principali

Public sponsor